Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca San Donato / Via Alessandro Paravia, 14

Coppia gay perseguitata, sul condominio spunta un foglio con scritto “vergogna”

Il biglietto di accuse agli inquilini comparso sotto al citofono dello stabile di via Paravia 14. "Ignoranti omofobi. Siete la vergogna di questa città", le frasi riportate sopra

Un foglio con sopra scritto “vergogna”, accompagnato da altre dure accuse, è comparso sotto al citofono del condominio di via Paravia 14 - nel quartiere San Donato - divenuto tristemente famoso per la vicenda relativa alle persecuzioni ai danni di una coppia gay.

“Ignoranti omofobi. Siete la vergogna di questa città”, queste le frasi riportate su carta e affisse al muro. Destinatari di tali messaggi i condomini dello stabile, colpevoli di aver insultato per diverso tempo - i fatti risalgono agli anni 2013 e 2014 - i due inquilini sia con epiteti discriminatori che attraverso minacce e atti vandalici, tra cui anche una svastica disegnata su un ascensore.

Atti persecutori che - oltre ad aver portato alla separazione delle due vittime, le quali hanno anche venduto l’alloggio - sono poi finiti in tribunale, dove il pm ha chiesto otto mesi per stalking all’unico imputato, un italiano di 63 anni, il quale però respinge ogni accusa. Ieri intanto è arrivata la presa di posizione del sindaco Piero Fassino: “L'omofobia non ha diritto di cittadinanza. La vicenda dei due uomini costretti ad andarsene dal condominio nel quale avevano trovato casa ci riempie di sdegno e di tristezza”, ha detto il sindaco, il quale ha poi concluso dicendo che: “Torino non si riconosce nella violenza meschina con cui si è data voce alla più  retriva forma di discriminazione: quella basata sull'orientamento sessuale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia gay perseguitata, sul condominio spunta un foglio con scritto “vergogna”

TorinoToday è in caricamento