Cronaca

I bagarini colpiscono ancora: 150 interventi della Finanza nell'ultimo anno

Il bagarinaggio è una pratica ancora diffusa e spesso i bagarini sono d'accordo con i rivenditori stessi. Prezzi maggiorati anche del 200%

Il "bagarinaggio" è un fenomeno ancora attuale, nonostante l'introduzione di diverse normative per limitarne il raggio d'azione.

Solo nell'ultimo anno la Guardia di Finanza di Torino è stata chiamata ad intervenire in 150 diversi casi tra Stadio Olimpico e Juventus Stadium, eseguendo verbalizzazioni tra "bagarini" che maggioravano a loro profitto il prezzo del biglietto e tifosi che tentavano di entrare senza tagliando, o con un titolo di accesso intestato ad altro nominativo.


Quanto alla vendita diretta dei biglietti, le Fiamme Gialle hanno segnalato all'Autorità Giudiziaria due ricevitorie che hanno emesso tagliandi senza accertarsi dell’identità del richiedente, biglietti che vengono ceduti a “bagarini” per essere rifilati ai malcapitati di turno all'esaurimento dei posti disponibili; infrazioni che indirettamente producono danno alla Juventus ed al Torino, interessate a che i tagliandi d’ingresso siano distribuiti ai tifosi al loro costo effettivo. Per questo motivi le ricevitorie segnalate sono state disabilitate all’emissione dei tagliandi dalla Juventus e dal Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bagarini colpiscono ancora: 150 interventi della Finanza nell'ultimo anno

TorinoToday è in caricamento