Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Bigliettai sui pullman: "L'esperimento sta andando bene"

A poco più di 5 mesi da inizio sperimentazione, l'assessore Claudio Lubatti tira le prime conclusioni. Fino ad oggi sul 4 sono stati venduti oltre 58 mila biglietti e fatte 2 mila contravvenzioni

L’assessore Claudio Lubatti ha fornito i primi dati del servizio sperimentale avviato nell’autunno scorso con la presenza del bigliettaio sulla linea 4.

I dati relativi alla linea 4 riguardano 115 giorni di sperimentazione dal 10 ottobre 2011 al 23 marzo scorso. I 60 addetti operativi ogni giorno – dal lunedì al venerdì - hanno venduto 58.282 biglietti a bordo (in media 507 al giorno) e comminato 2.171 contravvenzioni (in media 19 al giorno).

Analogo servizio, ma con modalità diverse (senza presenza costante di un bigliettaio su ogni vettura) è stato effettuato sulla linea 3 a partire dal 12 dicembre 2011 impiegando 12 addetti al giorno, con la vendita a bordo di 4.222 biglietti e con l’effettuazione di 798 multe (al giorno rispettivamente 58 e 11).

Da pochi giorni (12 marzo) è invece partita la medesima sperimentazione sulla linea 10, con una media giornaliera sinora riscontrata di 54 biglietti venduti e 19 multe. Prossimamente le modalità di presenza del bigliettaio in sperimentazione sulle linee 3 e 10 verranno estese ad altre linee. Nel bimestre novembre-dicembre 2011, è stato evidenziato, la vendita di titoli di viaggio è complessivamente cresciuta del 10% rispetto allo stesso bimestre dell’anno precedente.

L’assessore ha precisato che l’azienda si sta organizzando per garantire questo servizio, avviato sperimentalmente in affidamento esterno (un contratto da 1,4 milioni di ero in scadenza ad ottobre 2012), con personale proprio. Lubatti ha infine accennato alla trattativa in corso con la Regione Piemonte per attenuare i previsti tagli dei trasferimenti di fondi per il servizio di trasporto pubblico, contenendoli al 9% per l’anno in corso e al 15% per il 2013. “Tagli comunque pesanti – ha sottolineato l’assessore – considerando che a fronte di un taglio del solo 3%, nel 2011, abbiamo dovuto ridurre il servizio di 1,7 milioni di km/anno, riorganizzando varie linee”.


Sono stati anche forniti dati relativi alle spese GTT per consulenze e prestazioni professionali nell’ultimo biennio. Secondo l’azienda, nel 2010 la spesa è stata di circa 2,55 milioni (1,84 per prestazioni professionali e 0,71 per consulenze legali), mentre nel 2011 è scesa a 1,63 milioni (1,04 per prestazioni professionali e 0,59 per consulenze legali, rispettivamente – 43% e –17%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bigliettai sui pullman: "L'esperimento sta andando bene"

TorinoToday è in caricamento