Fermato per un controllo mentre sposta due biciclette, risultate rubate dal fratellino: denunciato

Per ricettazione. Solo dopo ulteriori accertamenti gli agenti scoprono che l’autore del furto è il fratello minorenne

Nel corso di un servizio di controllo del territorio, personale del Commissariato Dora Vanchiglia, ferma, nei pressi di via Cecchi, un ragazzo ventenne di nazionalità marocchina che conduce due bici nuove di ingente valore. Il giovane non fornisce valide spiegazioni sulla provenienza delle bici e dice agli agenti che erano state rubate giorni prima da ragazzini che frequentano i giardini Alimonda.

Il furto, a detta del ragazzo, era avvenuto in un imprecisato cortile e il suo compito è quello di recuperarle e portarle a casa come indicatogli da un non meglio precisato conoscente. Per questa ragione il giovane viene denunciato per ricettazione, ma le successive indagini permettono agli agenti di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Secondo quanto accertato dai poliziotti, le bici erano state rubate, dall’androne di un palazzo della zona, da due minorenni uno dei quali fratello del ventenne fermato. La ricostruzione dell’accaduto è stata resa possibile anche grazie a un residente dello stabile e ai fotogrammi di alcune telecamere.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

  • Normativa anticovid, controlli nelle aree verdi di Torino: sanzionati 16 sportivi

Torna su
TorinoToday è in caricamento