Cronaca Aurora / Corso Principe Oddone

Rubata una mountain bike davanti a due poliziotti in corso Principe Oddone

Gli agenti sono riusciti a fermare e arrestare uno dei due ladri. Il secondo, ricercato nelle ore successive, si è presentato al commissariato spontaneamente ammettendo le proprie responsabilità

Hanno tirato fuori una cesoia dallo zainetto e con un taglio netto hanno fatto saltare la catena che avrebbe dovuto proteggere quella bicicletta proprio dai ladri. Il tutto davanti a due poliziotti che stavano transitando in corso Principe Oddone. Uno dei due ladri è però riuscito a scappare a bordo della due ruote, imboccando la strada in contromano in direzione di corso Regina Margherita. Il complice, quello che aveva tagliato la catena, è stato invece subito bloccato, identificato e arrestato per furto aggravato. Si tratta di un 29enne romeno che in passato ha avuto qualche guaio con la legge.

In poco tempo gli agenti di polizia sono risaliti anche all'identità del complice e al possibile domicilio. Giunti sul posto, la bicicletta è stata subito ritrovata: era stata nascosta nel cortile dello stabile. Quando al ricercato, non ce ne erano tracce.

Il secondo arresto è arrivato comunque poco dopo. Il complice del 29enne, un ragazzino di 22 anni, si è presentato spontaneamente presso gli uffici del commissariato San Donato ammettendo le sue responsabilità. Anche per lui è scattato l'arresto per furto aggravato.

La polizia è ora alla ricerca del legittimo proprietario della bicicletta rubata e poi ritrovata. Si tratta di una mountain bike di colore bianco e marca B'Twin. In caso di riconoscimento della stessa, rivolgersi al numero 011/4388611 (commissariato San Donato) o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura (011/5588400 o 500).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubata una mountain bike davanti a due poliziotti in corso Principe Oddone

TorinoToday è in caricamento