Gli spostamenti in bici, il deposito della droga nell’auto: pusher arrestato

Sequestrato un chilo di hashish dalla polizia di Stato

Il materiale posto sotto sequestro

Quell’uomo già noto ai poliziotti è stato visto dagli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia transitare in via Urbino a bordo di una bicicletta: è prima entrato in un parcheggio, dove ha lasciato la bici, poi si è diretto verso un’auto in sosta nella via.

Dall’alloggiamento della targa ha prelevato la chiave con la quale ha aperto il veicolo, è salito un attimo a bordo e poco dopo si è allontanato dirigendosi nuovamente verso la bicicletta. Nel frangente, l’uomo si è reso conto della presenza dei poliziotti e si è dato alla fuga in direzione di via Cigna. È stato fermato in Strada del Fortino dagli agenti che lo hanno trovato in possesso di un panetto di hashish del peso di 100 grammi.

Nel corso della perquisizione del veicolo, i poliziotti hanno poi trovato, in corrispondenza del sedile anteriore lato passeggero, altri 4 panetti della stessa sostanza per complessivi 400 grammi. Nel vano porta oggetti, invece, gli agenti hanno trovato 50 “datteri” contenenti hashish per un peso di mezzo chilo.

Alla luce del ritrovamento di circa un chilo di hashish, il cittadino marocchino di 31 anni è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento