Picchiato e bastonato a sangue nel suo orto, è grave in ospedale

La vittima è riuscita a salire sulla sua auto e a raggiungere, completamente insanguinata, un bar da cui ha dato l'allarme

Il bar-ristorante Ardité di San Pietro Val Lemina, dove si è presentato l'uomo insanguinato

Un italiano di 60 anni residente a Pinerolo è stato massacrato di bastonate e forse colpito anche con armi da taglio nella mattinata di oggi a San Pietro Val Lemina. E' stato trasportato in elisoccorso all'ospedale Cto di Torino dopo che si è presentato, completamente insanguinato, al bar-ristorante Ardité di via Europa 41 per chiedere aiuto. E' stata la titolare a chiamare immediatamente i soccorsi. Le condizioni del ferito sono gravi.

AGGREDITO NELL'ORTO

La vittima ha raccontato di essere stata aggredita da un uomo che ha trovato in una sua baracca in montagna, nella zona di borgata Talucco, dove tiene l'orto. Ha raccontato di non conoscere l'aggressore e di non sapere il perché di quel pestaggio selvaggio. E' riuscito a fuggire e a salire sulla sua auto, con la quale ha raggiunto il bar.

DUE FERMATI: POSIZIONI AL VAGLIO

Nelle vicinanze dell'accaduto i carabinieri hanno rintracciato due uomini. Si sta valutando il loro coinvolgimento nella vicenda.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Cade con la moto e sbatte la testa contro il marciapiedi, ragazzo morto

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Brutto incidente con due auto fuori strada, cinque feriti tra cui due minorenni

Torna su
TorinoToday è in caricamento