Cronaca Aurora / Via Bologna, 74

Via Bologna: una basilica paleocristiana sotto la sede Lavazza

Un ritrovamento di grande importanza per Torino, in quanto sono poche le testimonianze di quel periodo, reso possibile grazie agli scavi per la costruzione della nuova sede della Lavazza

Ecco come dovrà apparire l'area di via Bologna trasformata da Lavazza

Una basilica paleocristiana in via Bologna, a Torino. Un ritrovamento che ha dell'eccezionale, soprattutto per una città come la nostra, che nei primi secoli dell'era cristiana era ancora contenuta all'interno delle anguste mura che terminavano grossomodo entro l'attuale corso Regina Margherita, e che la zona di via Bologna era considerata decisamente aperta campagna.

La scoperta dei resti della basilica, risalente al III - IV secolo dopo Cristo, è dovuta al cantiere per la nuova sede della Lavazza, che sorgerà in via Bologna su progetto di Cino Zucchi, sull'area dell'ex Enel. Una zona dove nel III secolo sarebbero stati eretti anche dei piccoli mausolei, e su uno di questi sarebbe stata costruita la basilica. I resti della costruzione avrebbero potuto far slittare i lavori, ma tra Lavazza e Soprintendenza si è trovato un accordo, per far anche ammirare i resti al pubblico. Il sito sarà visitabile, nonché visibile dalla strada, anche se per questo Lavazza non potrà realizzare alcune strutture sotterranee.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Bologna: una basilica paleocristiana sotto la sede Lavazza

TorinoToday è in caricamento