menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In via Petrella arrivano le porte contro le soste abusive dei nomadi

L'amministrazione comunale ha dato l'ok per la collocazione di due porte davanti alla polisportiva Centrocampo. Soddisfatta la circoscrizione Sei "Le roulotte smetteranno di tormentare i residenti del quartiere"

In Barriera di Milano è guerra aperta alle occupazioni abusive. Nel mirino dell'amministrazione  sono finiti tutti quei parcheggi che puntualmente vengono presi di mira dalle roulotte e dai camper. Come in via Monteverdi dove un mese fa è scattato il provvedimento che ha portato all'installazione di porte e new jersey. E davanti agli uffici postali, bisogna darne atto, è tornato finalmente il ciel sereno. Lo stesso risultato che la circoscrizione Sei si aspetta per via Petrella, la seconda zona franca della lista nera della giunta della presidente Nadia Conticelli. Vicino alla polisportiva Centrocampo, infatti, sguazzano da mesi gruppetti di disperati e senzatetto. Per non parlare delle roulotte che sostano abusivamente ignorando l'ordinanza emessa del sindaco.

Proprio il Comune ha deciso di dare l'ok per la realizzazione di due porte rispondendo positivamente alle richieste del quartiere. "Non sappiamo ancora quando le metteranno ma almeno sappiamo che l'intervento vedrà la luce del sole – ha dichiarato il coordinatore all'Urbanistica della circoscrizione Sei Fabrizio Genco -. Via Petrella è una realtà che presenta alcune criticità, i residenti ci hanno tempestato di richieste e per fortuna il Comune ha acconsentito ad aprire un mini-cantiere".

Tuttavia rimangono ancora tante aree a rischio. In primis il parcheggio dell'ex Palatinum di corso Giulio Cesare in passato oggetto delle attenzioni dei nomadi. E poi l'ex scalo Vanchiglia di corso Novara e corso Regio Parco dove da mesi dimorano rom e nordafricani e dove di recente è stato ottenuto persino un intervento da parte dei carabinieri. "Quello che possiamo fare in concreto è chiedere lo sgombero al prefetto e alla polizia municipale – dichiara la presidente della circoscrizione Sei Nadia Conticelli -. Di certo non possiamo sigillare ogni parcheggio o ogni punto a rischio occupazione. Purtroppo Barriera di Milano rimane un quartiere difficile. Così come il Regio Parco dove non si è ancora placata la protesta per l'incredibile rave party dello scorso capodanno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento