Cronaca Piazza San Carlo

Misure antiterrorismo per il concertone di piazza San Carlo, anche le barriere antitir

In tutti gli accessi verranno allestiti varchi muniti di metal-detector. La zona verrà passata al setaccio, sotterranei compresi

folla in piazza San Carlo (immagine di repertorio)

Barriere antisfondamento (non è ancora chiaro se i betafence in cemento o di altro tipo meno impattante) e accessi controllati con i metal-detector per il concerto di Capodanno che la sera di sabato 31 dicembre vedrà esibirsi in piazza San Carlo Samuel, Ensi e i Planet Funk.

La misura è stata disposta dalla questura dopo la strage di Berlino, proprio allo scopo di evitare che qualche pazzo travolga la folla guidando un tir come avvenuto nella capitale tedesca e, l'estate scorsa, a Nizza.

L'area della manifestazione sarà pattugliata da unità cinofile e antisabotaggio, dalle unità di polizia di pronto intervento antiterrorismo e da agenti in borghese che gireranno tra la folla. Sono previsti bonifiche e pattugliamenti anche nel parcheggio sotterraneo della piazza.

Il palco, secondo le prime ipotesi, dovrebbe essere montato sul lato che dà verso piazza Cln. Di conseguenza, la piazza sarà accessibile da tutti gli altri ingressi dove, appunto, verranno posizionati varchi e barriere.

Un'intensificazione dei controlli è già prevista dal vigente dispositivo antiterrorismo sulle stazioni ferroviarie e sull'aeroporto di Caselle. Non dovrebbero invece obiettivi sensibili i mercatini di Natale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misure antiterrorismo per il concertone di piazza San Carlo, anche le barriere antitir

TorinoToday è in caricamento