Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Barca / Via Damiano Chiesa

L'ufficio postale è pieno di barriere e tra i disabili sale la protesta

In via Damiano Chiesa riesplode la polemica legata alle Poste della Barca. Piccole e piene di barriere architettoniche secondo i residenti

Piccoli e pieni di barriere architettoniche, a cominciare dall’ingresso principale. Non proprio un esempio di modernità. Stiamo parlando degli uffici postali di via Damiano Chiesa, quartiere Barca, che nei giorni scorsi sono tornati ad essere feroce argomento di discussione. La presenza degli scalini, vero tabù per i disabili, e le dimensioni a dir poco ristrette dei locali hanno convinto i residenti a presentare un’ennesima richiesta scritta di rinnovamento delle poste dei quartieri Barca e Bertolla. Disagi che i residenti della periferia sopportano con pazienza da diversi anni. “Quello sportello è davvero troppo piccolo – spiega Mariangela, mamma di una bambina di appena cinque mesi -. Senza contare che un disabile non può nemmeno entrarci a causa di uno scalino che da anni chiediamo inutilmente di rimuovere. E io giro con il passeggino ne so qualcosa”.

Una barriera che una carrozzina non può assolutamente attraversare. E parlando con la gente del borgo si è scoperto che al trasloco degli uffici sarebbero favorevoli praticamente tutti. “D’estate siamo costretti ad aspettare il nostro turno sotto il sole cocente oppure dentro quel locale dove manca persino l’aria – rivela Maria Antonietta da via Torre Pellice – mentre d’inverno ci tocca la fila al freddo, magari sotto la pioggia e la neve. Per questi motivi è davvero una vergogna che nessuno si sia mai preso la briga di fare qualcosa per spostare questi uffici”

Anche i consiglieri della Lega Nord della circoscrizione Sei Enrico Scagliotti ed Alessandro Sciretti hanno effettuato un sopralluogo nel tentativo di risolvere le problematiche dell’edificio all’angolo con strada San Mauro. “Sono cinque anni che riceviamo segnalazioni da parte della gente – dichiarano Scagliotti e Sciretti -. Le condizioni di quella struttura sono visibili a tutti. Barca e Bertolla sono due quartieri molto grossi eppure l’idea di realizzare un secondo ufficio non è mai stata presa in considerazione. Nemmeno quella, vale la pena di dirlo, di spostarlo altrove”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ufficio postale è pieno di barriere e tra i disabili sale la protesta

TorinoToday è in caricamento