menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Bottesini, torna la questione sicurezza: “Barriera non è abbandonata”

Il tema è attuale a poco più di 24 ore dall'omicidio. Conticelli, presidente Circoscrizione 6: "Servono investimenti privati, non basta riqualificare"

Sono trascorse poco più di 24 ore dal brutale omicidio di piazza Bottesini, dove un uomo di 30 anni è stato ferito a morte da undici coltellate inferte da un assassino 66enne, il quale poi è andato a costituirsi.

Un delitto che ha rimesso nuovamente in cattiva luce un quartiere, Barriera di Milano, che faticosamente sta lottando per ripulirsi da quell’immagine di zona degradata e criminale che troppo spesso le viene affibbiata.

“Poteva capitare ovunque, ma quando succede qui c’è sempre un’attenzione particolare – è il pensiero di Nadia Conticelli, presidente della Circoscrizione 6, che nella giornata di ieri ha anche scritto una lettera aperta ai cittadini di Barriera per invitarli a non mollare – Questo – ci dice – non è un quartiere abbandonato. Certo, quando cala la sera a volte si verificano atti illeciti, ma le sue strade sono molto diverse rispetto a qualche anno fa, quando erano impercorribili. In questi anni c’è stato un percorso di riqualificazione, che continua tuttora e che non può e non deve essere frenato da episodi come quello dell’altra sera”.

Un percorso che, tuttavia, ha bisogno di trovare nuove sponde per proseguire. “Servono investimenti privati – prosegue Conticelli – non basta riqualificare. E poi ci vorrebbe una maggiore presenza delle forze dell’ordine, anche solo per dare alla gente una sensazione di maggiore sicurezza, non dimentichiamo che questa è una zona frequentata da molte persone anziane”.

Ma si sa, quando una certa rappresentazione della realtà si sedimenta nelle menti della gente, non è semplice farla andare via. Per questo è necessario, da parte di tutti, un cambiamento nei modi di pensare, prima ancora che di agire: “Se non impariamo – conclude Conticelli – a rapportarci con un’immagine diversa di Barriera di Milano, difficilmente le cose potranno cambiare in positivo”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento