menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barriera di Milano: chiuso un bar, arrestati due pusher

In tre mesi eseguiti oltre 30 arresti, recuperati 5 chilogrammi di droga e sequestrati oltre 25.000 euro

Continua l’attività di contrasto del Commissariato Barriera Milano al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. L’ultimo arresto i poliziotti lo hanno effettuato sabato sera in via Spontini, presso l’abitazione di due gabonesi entrambi 25enni sorpresi mentre stavano confezionando le dosi di cocaina da rivendere. Nel blitz, gli uomini del Commissariato Barriera Milano hanno sequestrato diversi grammi di sostanza stupefacente, 6 cellulari utilizzati per i contatti con gli acquirenti e la somma di 2.900 euro, un  bilancino di precisione e sostanza da taglio.

Lunedì 25 luglio, invece, gli agenti del Commissariato hanno proceduto alla chiusura, per 10 giorni, di un bar di corso Giulio Cesare gestito da cinesi. Lo scorso 13 luglio nel locale era stato tratto in arresto un cittadino ivoriano per spaccio. L’uomo era stato trovato con 30 dosi di sostanza stupefacente tra le quali crack. La droga era occultata all'interno di un portatovaglioli posizionato su un tavolino del bar al quale era seduto. Erano anche stati sequestrati 1.200 euro provento dello spaccio e tre telefoni cellulari utilizzati per l'attività illecita.

Il Commissariato Barriera Milano dal mese di maggio ad oggi ha effettuato oltre 30 arresti per spaccio, recuperato circa 5 chilogrammi di droga e sequestrato oltre 25.000 euro provento dell’attività illecita.

Particolare attenzione è stata posta ai giardini “Montanaro” molto frequentati dai pusher. Nel solo mese di luglio sono stati arrestati dieci cittadini extracomunitari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento