rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Nizza Millefonti / Piazza Camillo Bozzolo

Il Comune le impone lo sgombero, lei si barrica dentro il chiosco

"Non ha mai pagato l'affitto"

Il Comune vuole sgomberare il chiosco in cui ha lavorato per oltre dieci anni e lei ci si è barricata dentro, affiggendo manifesti in cui spiega la situazione, nella giornata di ieri, martedì 13 marzo 2018.

Protagonista dell'accaduto è Lucia Sandrini, 62 anni, dal 2006 titolare dell'attività di vendita di frutta e verdura di corso Spezia angolo piazza Bozzolo dal 2006 allo scorso gennaio, quando si è fermata, sostiene lei, per ragioni di salute dovute proprio all'imminente sgombero.

Secondo il Comune, non avrebbe mai pagato l'affitto e avrebbe accumulato un debito superiore a 100mila euro. Lei sostiene invece di non dovere nulla perché non ha mai firmato alcun contratto con l'amministrazione e perché quel chiosco ha sostituito quello da lei ereditato dal padre, pagato due milioni di lire decenni fa e poi demolito.

Le prime richieste di pagamento, dopo quasi dieci anni di silenzio, le erano arrivate nel febbraio 2015. Lei non ha mai voluto pagare e a dicembre è scattata l'ordinanza di sgombero. Quale delle parti avrà ragione? Il prossimo venerdì 16 marzo il provvedimento dovrebbe essere eseguito.

Barricata nel chiosco di corso Spezia - 13 marzo 2018

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune le impone lo sgombero, lei si barrica dentro il chiosco

TorinoToday è in caricamento