Cronaca

Un murales per barricalla: i ragazzi si sfidano a colpi di spray a Collegno

Il ragazzi del Liceo Artistico Buniva di Pinerolo e del Primo Liceo Artistico di Torino realizzeranno in due giorni un murales nella sede della Barricalla, nell’ambito di un progetto culturale ideato per celebrare i suoi 25 anni di attività. In palio un contributo per le scuole partecipanti di 10.000 Euro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Sono arrivate ieri alle 10.30 nella sede di Barricalla, la più importante discarica di rifiuti industriali d'Italia, in via Brasile 1 a Collegno, le due squadre composte da cinque studenti ciascuna, accompagnate dai rispettivi insegnanti, provenienti dal Liceo Artistico Buniva di Pinerolo e del Primo Liceo Artistico di Torino. Sono le due scuole ad aver aderito al progetto ideato da Barricalla in occasione dei suoi 25 anni di attività, che prevede la realizzazione di un'opera di street art sul tema dell'importanza della tutela ambientale e del sole come sorgente di energia pulita e rinnovabile.

 

La superficie assegnata ai ragazzi, che lavoreranno all'opera anche per tutta la giornata di oggi, è un muro di cemento lungo quasi trenta metri adiacente alla zona degli uffici dell'azienda. Ogni gruppo avrà a disposizione uno spazio di tredici metri di lunghezza per due di altezza e lavorerà con vernici spray, con l'ausilio di guanti e mascherine di sicurezza, sotto la supervisione di Pierluigi Puppato, alias Pier KNZ, writer professionista.

In palio un contributo di 10.000 Euro che sarà erogato alle scuole partecipanti: 7.000 Euro per l'opera ritenuta migliore, 3.000 al secondo classificato.

La giuria sarà composta da esperti di street art e di comunicazione e da rappresentanti della compagine societaria di Barricalla. La premiazione avrà luogo il prossimo 25 ottobre alle 9.30 presso il Centro Congressi dell'Unione Industriale di Torino di via Fanti 17, nell'ambito del convegno "Pubblico&Privato: due facce dello stesso sviluppo" che celebrerà ufficialmente i 25 anni di attività di Barricalla.

"Abbiamo sempre ritenuto fondamentale dialogare con le scuole - commenta Nadia Loiaconi, Presidente di Barricalla Spa - perchè crediamo che una realtà come la nostra possa essere molto utile per educare i giovani al rispetto e alla salvaguardia dell'ambiente. Il nostro impianto appartiene soprattutto alla collettività, infatti negli anni è stato oggetto di visite guidate e gare ciclistiche per bambini. Il murales rimarrà nel tempo, e ci servirà ad implementare il nostro impegno, guardando al futuro con rinnovata fiducia per lasciare in eredità alle future generazioni un'area riqualificata e socialmente utile. Il parco fotovoltaico inaugurato due anni fa è una tappa di questo percorso. Abbiamo rivolto l'invito a tutti e sei i Licei artistici presenti in Provincia di Torino, e colgo l'occasione di ringraziare i due istituti che insieme ai loro ragazzi hanno deciso di cogliere questa opportunità".

Che cosa è Barricalla?

Barricalla è una discarica per rifiuti pericolosi situata a Collegno, in prossimità di Torino, attiva dal 1988 su quattro lotti coltivati in sequenza. Essi sono caratterizzati da volumi compresi tra 100.000 e 275.000 m3, e da periodi di attività pari a 5-8 anni ciascuno. Attualmente i quattro lotti hanno differenti età e caratteristiche, pertanto possono essere considerati come singoli impianti di smaltimento. Fin dal principio delle attività, in virtù della forte cooperazione tra la Società Barricalla, l'ente locale di controllo (Provincia di Torino) e le istituzioni accademiche (in particolare il Politecnico di Torino), la progettazione e la gestione dell'impianto sono stati realizzati adottando standard qualitativi superiori ai requisiti della legislazione all'epoca vigente, al fine di garantire una superiore protezione dell'ambiente. Tale approccio ha portato allo sviluppo di sistemi di autocontrollo ed alla promozione di attività di monitoraggio e ricerca in campo, che hanno reso Barricalla un modello di efficienza tecnologica e gestionale.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un murales per barricalla: i ragazzi si sfidano a colpi di spray a Collegno

TorinoToday è in caricamento