rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Chivasso / Lungo Piazza d'Armi

Minacce al barista: "Devi fare lavorare mia sorella"

Tre anni di omertà

Con le minacce hanno costretto, nel 2014, un barista ad assumere la sorella di uno di loro. Per l'accaduto mercoledì 6 settembre 2017 due italiani, un 29enne di Chivasso e un 38enne di Torino (il fratello della 'dipendente'), sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di estorsione.

I due erano già stati arrestati lo scorso giugno nell'ambito di una maxi-operazione contro la 'ndrangheta. Proprio gli accertamenti dopo quell'operazione hanno consentito alla vicenda, che era stata completamente taciuta da tutte le parti coinvolte, di emergere e di venire punita.

Il titolare del bar, nel 2014, non aveva infatti presentato alcuna denuncia e la donna aveva lavorato per lui per sei mesi.

L'inchiesta è stata coordinata dal pm Monica Abbatecola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al barista: "Devi fare lavorare mia sorella"

TorinoToday è in caricamento