"Mi hai devastato il bar". E lui per tutta risposta lo accoltella: arrestato

A casa trovata refurtiva

immagine di repertorio

Un 32enne albanese, Sirjan Brahelika, è stato arrestato a metà aprile 2019 per avere accoltellato due volte, al torace e a una spalla, la notte dello scorso 4 aprile 2019, un suo connazionale titolare di un bar in corso Giulio Cesare angolo via Baltea. 

I due avevano discusso in un circolo privato poiché un paio di settimane prima era entrato nel bar della vittima molestando gli avventori e danneggiando gli interni. Dalle parole si era passati agli schiaffi, finché i due erano stati divisi. Quando il titolare del bar era uscito per raggiungere la sua auto, era stato raggiunto dalle coltellate. 

La vittima era stata trasportata in ospedale, da cui era stata dimessa con una prognosi di 20 giorni.

Dopo alcuni giorni di indagine, gli agenti del commissariato Barriera di Milano hanno rintracciato l'aggressore a casa della sua fidanzata.

Nell’abitazione i poliziotti hanno trovato più di 130 oggetti preziosi oltre a diversi coltelli, spray urticanti, attrezzi da scasso, 2.800 euro in contanti e ad altri oggetti di probabile provento di furto. Così l'uomo deve rispondere anche di ricettazione insieme al fratello 25enne, che è stato denunciato a piede libero.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento