Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Ripescato un cadavere nel fiume, indagini in corso

Probabilmente la vittima è un migrante che voleva arrivare in Francia

immagine di repertorio, la Dora di Bardonecchia

Il cadavere di un uomo di colore, la cui identificazione è resa difficile dalle condizioni in cui è stata ritrovata la salma, è stato ripescato dai vigili del fuoco nel fiume Dora a Bardonecchia, nella serata di sabato 7 settembre.

Il corpo era in avanzato stato di decomposizione e questo fa pensare agli investigatori che si possa trattare di un migrante che nei mesi scorsi avrebbe tentato di attraversare la frontiera tra Italia e Francia. Sul posto è arrivata anche la polizia.

A inizio 2018 erano emersi dal disgelo i corpi di due migranti, un uomo e una donna, che erano morti tentando la traversata. Si trovavano in territorio francese, tra i comuni di Montgenèvre e Briançon.

A maggio dello scorso anno, invece, il corpo di un migrante era stato trovato e recuperato dal soccorso alpino della guardia di finanza nell'orrido del Frejus, a cinque chilometri dal confine francese, sul territorio di Bardonecchia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripescato un cadavere nel fiume, indagini in corso

TorinoToday è in caricamento