Cronaca Corso Casale

Valentina riappare alla diga del Pascolo, si valuta il recupero del relitto

L'imbarcazione era stata trascinata dalla corrente del Po dopo che aveva rotto gli ormeggi durante l'ultima piena

Valentina riaffiora nel Po

E' riemerso nella mattinata di oggi, domenica 27 novembre, alla diga del Pascolo, nelle acque del Po, il relitto di Valentina II, il battello per la navigazione turistica sul fiume che lo scorso venerdì aveva rotto gli ormeggi a causa della piena provocata dal maltempo.

La chiglia dell'imbarcazione di 54 tonnellate è riapparsa al confine con San Mauro Torinese dopo che i tecnici dell'Iren, che gestisce la diga, hanno fatto defluire l'acqua aprendo le cerniere. Ora che il livello è sceso sotto il metro e 70 centimetri i tecnici del Gtt, della ditta Calabrese e dei vigili del fuoco valuteranno come effettuare il recupero del relitto.

La prima operazione da effettuare è il segnalamento della posizione della barca, che è stata raggiunta con alcuni gommoni. La situazione ha attratto numerosi curiosi.

Resta anche da decidere la sorte di Valentino, l'altra imbarcazione turistica che lo scorso venerdì si è schiantata contro il ponte Vittorio Emanuele I. Per ora resta ormeggiata lì vicino e i tecnici del Gtt stanno verificando se ci sono le condizioni di riportarla all'imbarco originario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valentina riappare alla diga del Pascolo, si valuta il recupero del relitto

TorinoToday è in caricamento