Cronaca

La Regione Piemonte incentiva il telelavoro, al via un nuovo bando

Le domande dovranno essere presentate entro il 31 ottobre alle ore 12. "Il telelavoro è una delle opportunità più utili per conciliare meglio la famiglia con l'ufficio"

Il telelavoro è una delle opportunità che la Regione Piemonte ha deciso di incentivare. Proprio per questo è stato pubblicato un nuovo bando per favorire la conciliazione dei tempi di vita e lavoro, come stabilito da una specifica Convenzione con il Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

"Il telelavoro consente alle donne, ma non solo, di occuparsi dei figli o degli anziani senza dover sacrificare il proprio impiego - ha spiegato l'assessore regionale alle Pari opportunità, Giovanna Quaglia -. Si può conciliare meglio la famiglia senza dover sacrificare il proprio impiego".

Il bando della Regione scade il prossimo 31 ottobre, alle ore 12. Oltre a contributi per l'attivazione di postazioni di lavoro mobili, domiciliari o nei telecentri, il bando permette una misura di sostegno per l'attivazione di nidi o micronidi nei luoghi di lavoro. Entrambe le misure sono aperte a Enti Pubblici e a imprese private.

"Nella precedente edizione dell'Intesa - spiega Quaglia - abbiamo avuto una buona risposta in particolare rispetto alla misura del telelavoro, con l'approvazione di 44 progetti. Continuiamo su questa strada monitorando l'effetto dei nostri bandi sul territorio, in modo da calibrare gli interventi rispetto alle esigenze delle donne nel mondo del lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione Piemonte incentiva il telelavoro, al via un nuovo bando

TorinoToday è in caricamento