Bando di concorso Valsusa Filmfest online

Il bando di concorso della XVIII Edizione del concorso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Il Valsusa Filmfest, festival di film e video sui temi del recupero della memoria storica e della difesa dell'ambiente, diventa maggiorenne aprendo la sua XVIII edizione con la pubblicazione del nuovo bando di concorso che ha come data di scadenza il 10 marzo 2014.

Nel sito www.valsusafilmfest.it sono reperibili la scheda di partecipazione ed il bando completo con tutte le informazioni sui premi e sulle sezioni di concorso.

Il titolo di questa edizione, che si svolgerà nel mese di aprile, è "Poveri ma belli" in quanto, oltre ai temi consueti della memoria storica e della salvaguardia dell'ambiente, vengono riservate sezioni di concorso e verranno proposti eventi speciali e film dedicati alla ricerca della leggerezza della vita al di là delle difficoltà quotidiane, economiche e non, e a vicende legate a storie di cambiamenti e di ricerca di nuove opportunità di vita e di lavoro che si escogitano per andare oltre le 'crisi' contemporanee.

Le 4 sezioni di concorso sono: Cortometraggi, Le Alpi, Documentari e Memoria Storica.
La sezione Cortometraggi non è a tema libero ma ha come titolo "Poveri ma belli" al quale gli autori dovranno attenersi inviando filmati della durata massima di 30 minuti che riportino storie, pensieri, narrazioni e fantasie dedicate alla leggerezza, come nel film di Dino Risi in cui umanità e autenticità sono elementi fondamentali per liberare energie dalla pesantezza del quotidiano e permettere a tutti di proseguire il cammino.
La sezione Documentari ha come titolo "Oltre la crisi" ed è riservata ad opere della durata massima di 30 minuti che trattino di storie di cambiamenti e di ricerca di nuove opportunità di vita e di lavoro in conseguenza delle 'crisi' contemporanee a livello economico, ambientale, sociale, culturale e politico, con un occhio di riguardo alla scelta del luogo in cui vivere tra chi decide di rimanere e chi decide di emigrare.
La sezione Le Alpi è per filmati sulla montagna e sulla cultura montana della durata massima di 60 minuti.
La sezione Memoria Storica, organizzata in collaborazione con l'ANPI Valle di Susa, è come sempre riservata a opere della durata massima di 60 minuti che consegnino a futura memoria la documentazione di un avvenimento della nostra storia passata o recente.

Si svolge invece tra metà febbraio e fine marzo la XVI edizione di "Cinema in Verticale", rassegna su cinema e cultura di montagna che viene organizzata dall'associazione Gruppo 33 di Condove come anteprima del Valsusa Filmfest e il cui programma è attualmente in via di definizione.

Il Valsusa Filmfest è un Festival sui temi del recupero della memoria storica e della difesa dell'ambiente che da 18 anni anima la Valle di Susa caratterizzandola come un luogo aperto all'incontro e al confronto culturale attraverso concorsi cinematografici, proiezioni fuori concorso e numerosi eventi collaterali tra letteratura, cinema, musica, arte e impegno civile; il festival si svolge nel mese di aprile e ogni anno propone un tema su cui riflettere e sulla base del quale vengono organizzati la maggior parte degli appuntamenti.

L'obiettivo principale del Filmfest è quello di promuovere cultura dando ampio spazio alle nuove generazioni e ai modi in cui intendono raccontare i fatti del nostro tempo e della nostra storia attraverso il mezzo cinematografico. Una manifestazione che si è sempre proposta come luogo d'incontro e di confronto per produzioni indipendenti creando al contempo situazioni ed eventi che aiutino a riflettere e a cogliere i cambiamenti sociali, culturali e politici di questo inizio di secolo.
La programmazione: tra febbraio e marzo si svolge la rassegna "Cinema in Verticale" organizzata dall'Associazione Gruppo 33 di Condove che propone filmati di alpinismo e di cultura alpina in genere, un'attesa anteprima per tutti gli amanti del cinema di montagna. Nel mese di aprile si svolge il concorso con le proiezioni delle opere in gara e gli eventi collaterali che arricchiscono il cartellone di iniziative artistiche e culturali a 360 gradi. Da tre anni è attiva una collaborazione con il "Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà" di Torino che ospita, il giorno 25 aprile, la proiezione del filmato vincitore della sezione Memoria Storica.

Torna su
TorinoToday è in caricamento