Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Un bando di concessione per la cascina Parco Piemonte

L'edificio rurale lungo il Sangone sarà affidato ad un'Associazione o Ente senza fini di lucro per essere riqualificata e per l'organizzazione di varie attività. "Oggi l'amministrazione sceglie di valorizzare questo patrimonio"

All’interno del Parco Piemonte, nella zona del torrente Sangone, la Città di Torino e ha individuato un’area destinabile ad Associazioni ed Enti senza fini di lucro, costituita dall’edificio rurale denominato “Cascina Parco Piemonte” - l’unico presente lungo il corso d'acqua - e da alcuni terreni limitrofi, affinché vengano svolte attività senza fini di lucro con finalità sociali, ricreative, didattiche, ludiche e di educazione ambientale.

Al suo interno c’è anche l’idea di promuovere lo sviluppo dell’agricoltura ed orticoltura sociale con metodi biologici, di socializzazione e di aggregazione. Per questo motivo sul sito del Comune è stato pubblicato un bando rivolto ad Associazioni ed Enti, per promuovere il recupero e la valorizzazione di questo edificio, proprio per favorire la fruizione e la riqualificazione del Parco Piemonte, un’area verde poco frequentata dai cittadini e dunque soggetta ad atti di vandalismo ed usi impropri.

Questo è un importante atto che dà concreta attuazione alla strategia della Città verde e agricola avviata con il progetto TOCC - ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta -. Torino dispone di un grande patrimonio di aree verdi coltivabili che la storia dello sviluppo industriale della nostra città aveva marginalizzato. Oggi l’amministrazione sceglie di valorizzare questo patrimonio e di costruire su esso un nuovo rapporto fra insediamento urbano e aree rurali, fra produzione e consumo agroalimentare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bando di concessione per la cascina Parco Piemonte

TorinoToday è in caricamento