Ancora una gara deserta per l'area Ponte Mosca, è la terza in cinque anni

Dopo vent’anni di abbandono e di progetti falliti, ora, c’è chi pensa a vendere della Città Metropolitana il terreno a lotti

Immagine di repertorio

Niente offerte per l’area Ponte Mosca di lungo Dora Firenze, via Aosta e corso Giulio Cesare.

Il bando per il terreno di 17mila metri quadri di proprietà della Città Metropolitana, messo recentemente a bando, è andato deserto. Ed è la terza volta in cinque anni.

Nessuna proposta di acquisizione è arrivata durante i novanta giorni di tempo dati dall’ex Provincia. L’apertura delle buste si è rivelata un fallimento.

Dopo vent’anni di abbandono e di progetti falliti c’è chi pensa a venderla a lotti. “Ora parleremo con la Città Metropolitana - spiega il presidente della circoscrizione Sette, Luca Deri -. Avanzeremo alcune proposte. La nostra idea è quella di vendere porzioni di terreno e non tutto il perimetro”.

Nell’attesa che qualcuno si faccia avanti i locali dimenticati continuano a dare notizia per le occupazioni dei disperati o i raid anarchici. Anni fa un romeno fu ucciso per futili motivi dentro quei locali dimenticati. Mentre il prezzo di vendita si è dimezzato dal 2012 ad oggi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento