Cronaca

Murazzi, sì a nuove linee guida: "Ora possiamo procedere con il bando"

Grazie a una mozione presentata dalla Lega Nord, un presidio di forze dell'ordine vigilerà non soltanto la parte alta dei Murazzi, ma anche quella bassa, garantendo ordine e sicurezza

Con l'avanzare della bella stagione e l'estate alle porte, si ritorna a parlare del luogo - un tempo - più frequentato dalla movida torinese: i Murazzi. Nuove linee guida per l'uso del suolo e la presenza di attività nell'area sono state approvate ieri dal Consiglio comunale con una delibera relativa all'aggiornamento del piano d'ambito.

Con le modifiche è introdotta una nuova disciplina sulle destinazioni d’uso e nell’arredo degli spazi usati per le attività di intrattenimento, di spettacolo e a quelle commerciali, svolte sia in locali pubblici sia in circoli privati. Per le strutture esterne alla arcate, il progetto d’ambito ammette l’uso di arredi mobili e attrezzature come tavoli, sedute ed elementi di copertura. I concessionari dovranno assicurare la costante pulizia dell’arcata, compresa la rimozione di eventuali rifiuti sfusi e ingombranti depositati al di fuori dei cassonetti e le relative spese di raccolta e smaltimento.

La Sala Rossa ha approvato anche una mozione presentata dalla Lega Nord che chiede di verificare la possibilità per inserire all’interno di una delle arcate della Città, un presidio fisso di forze dell’ordine.

"L’obiettivo è la creazione di una nuova fisionomia dell’area con un uso più variegato dei Murazzi, sia per la fruizione diurna, sia per la fruizione notturna - ha affermato in Sala Rossa l'assessore all'Arredo Urbano Ilda Curti -. E’ ora possibile la pubblicazione del bando di assegnazione per procedere alle nuove aggiudicazioni".

Un barlume di speranza per il popolo della movida che potrebbe presto avere restituiti i propri Murazzi, sicuramente più vivibili. Per troppo tempo, infatti, il lungo Po è stato preda di atti di vandalismo, microcriminalità e degrado.

"Con il voto favorevole della nostra mozione ci sarà un presidio di sicurezza anche nella parte bassa dei Murazzi, non solo nella parte alta, così da garantire sicurezza e legalità in tutta l’area - ha detto Fabrizio Ricca, capogruppo di Lega Nord -. I Murazzi devono tornare a essere un luogo d'integrazione".

Coinvolte nel bando di assegnazione anche le arcate del centro sociale: è quindi molto probabile che il centro sociale verrà sgomberato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Murazzi, sì a nuove linee guida: "Ora possiamo procedere con il bando"

TorinoToday è in caricamento