La banda dei navigatori satellitari: quattro colpi in una serata, poi vengono presi

Dopo avere rotto il vetro di un'auto

I quattro navigatori satellitari ritrovati dai carabinieri

Due topi d'auto italiani, un uomo di 39 anni residente in città e una donna di 31 anni residente a Robassomero, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri, lunedì 4 maggio 2020, in piazza della Repubblica, dopo che avevano spaccato un vetro a una Volkswagen Tiguan parcheggiata in via Genovesi e avere portato via un navigatore satellitare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due sono stati trovati in possesso, tra ciò che avevano addosso e ciò che avevano nella loro auto. di altri quattro navigatori satellitari. Sono in corso indagini per risalire ai proprietari della refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento