Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Nato prematuro rischia la cecità: da Bolzano per essere operato

Affetto da una rara forma di retinopatia del pretermine (ROP) che potrebbe portarlo alla cecità, un neonato di Bolzano nato gravemente prematuro sarà sottoposto a un delicato intervento laser

TORINO - Nato prematuro e affetto da una rara forma di retinopatia del pretermine (ROP), un bimbo di appena 24 settimane verrà operato quest'oggi all'ospedale Maria Vittoria. E' stato trasferito appositamente da Bolzano per il delicato intervento laser, necessario per evitargli una futura cecità.

Il piccolo S.B., che alla nascita pesava appena 400 grammi e adesso un chilo e mezzo, è stato trasportato all'ospedale torinese con un'ambulanza attrezzata per il trasporto dei prematuri ed è stato ricoverato nella Terapia Intensiva Neonatale. L'equipe del dottor Giovanni Anselmetti, Direttore del Centro di Riferimento Regionale per la ROP, ha sottoposto il neonato ad indagine approfondita mediante fluorangiografia, che ha evidenziato una forma particolarmente insidiosa della malattia, che potrebbe portarlo alla cecità per distacco della retina.

La ROP, una rara forma di retinopatia del pretermine, è una patologia che colpisce i nati pretermine, la cui gravità è direttamente proporzionale al grado di prematurità. Si interviene con un laser verde in anestesia locale. Dopo l'operazione, occorrono 15 giorni e un altro intervento laser per verificare che tutto sia riuscito perfettamente.

Il Centro ROP del Maria Vittoria ha una casistica di quasi 400 casi totali operati, attualmente circa 25-30 all'anno, e un 10-15% per cento su prematuri provenienti da fuori regione e dell'estero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nato prematuro rischia la cecità: da Bolzano per essere operato

TorinoToday è in caricamento