Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Torna a Torino il piccolo Samuele, ricoverato in Egitto

Il bambino, di tre mesi, era in cura in una clinica americana che i genitori non potevano più permettersi. Dopo aver perso 100mila euro in spese mediche, sono riusciti a portarlo al Regina Margherita su un aereo militare

 

Arrivato stamani all'aeroporto di Torino Caselle, a bordo di un aereo militare, è stato subito trasportato all'ospedale Regina Margherita di Torino. Samuele Canova, il bambino di tre mesi, figlio di una coppia italiana, affetto da fibrosi polmonare ed encefalopatia ipossico-ischemica era rimasto bloccato in una clinica del Cairo (Egitto) perché i genitori non avevano il denaro per pagare le spese mediche. Per il rientro in Italia è stato necessario l'intervento della Farnesina.
 
I gentirori, Luca, di Vigliano (Biella), e Sara Peira, di Torino, avevano aperto una pizzeria a Sharm-el-Sheik. La clinica americana del Cairo in cui era ricoverato pretendeva il pagamento di tutte le spese e di fatto non autorizzava le dimissioni del piccolo paziente, ma i genitori avevano già speso oltre 100mila euro e non riuscivano più a sostenerne altre. Per aiutare la coppia in Italia si era aperta una gara di solidarietà. Le condizioni di Samuele restano comunque molto gravi.
 
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a Torino il piccolo Samuele, ricoverato in Egitto

TorinoToday è in caricamento