Cronaca Rivalta di Torino

Vogliono sterminare le formiche con l'alcool, ma una fiammata li ustiona

Due bambini, di 13 e 12 anni, sono rimasti ustionati in modo grave al collo e alla testa. E' successo in un'area di sterpaglie poco distante da una cascina abbandonata da tempo. Uno dei due è in coma

Sfiorata la tragedia ieri sera in una cascina abbandonata di Rivalta. Due bambini, di 13 e 12 anni, sono rimasti ustionati in modo grave al collo e alla testa mentre giocavano con una bottiglia di alcol che ha preso fuoco per cause in corso di accertamento. Avevano acquistato l'alcol per sterminare le formiche. Erano in cinque, ma gli altri tre ragazzi sono scappati dopo l'incidente. L'alcol era stato spruzzato da un terzo bambino su un tizzone di legna ardente tenuto in mano dal ragazzino più grande. La fiammata ha investito quest'ultimo e l'amico.

I due ragazzini sono stati soccorsi e trasportati con l'elisoccorso all'ospedale infantile Regina Margherita. Il ragazzino di 12 anni si trova in coma nel reparto di rianimazione dove gli sono state riscontrate ustioni di secondo e terzo grado in oltre il 60% della superficie corporea.

Il secondo ragazzo, invece, è cosciente e ha ustioni di secondo e terzo grado sul 30% del corpo. Secondo il racconto che quest'ultimo ha fatto ai Carabinieri non vi sono altri bambini coinvolti.

L'incidente è avvenuto in un'area di sterpaglie poco distante dalla cascina dove i due sono stati soccorsi dall'elicottero del 118. A chiedere aiuto sono stati alcuni residenti che li hanno visti uscire di corsa in fiamme. Sul posto i Carabinieri hanno trovato anche una cucina rudimentale da campo, ma non è chiaro se questa sia stata allestita dai bambini protagonisti del gioco pericoloso.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vogliono sterminare le formiche con l'alcool, ma una fiammata li ustiona

TorinoToday è in caricamento