Cronaca

Dalla Bielorussia a Torino per la tiroide: 20 bambini al Maria Vittoria

Il progetto ha già visto partecipare una sessantina di ragazzi: saranno sottoposti a ecografia tiroidea e a visite di controllo

20 bambini bilorussi, tra i 7 e i 12 anni, sono arrivati a Torino per partecipare ad un progetto di tutela della salute portato avanti dall’ospedale Maria Vittoria assieme all’associazione Comitato Girotondo.

I bambini saranno valutati da endocrinologi e chirurghi dell'ospedale per la diagnosi e per sottoporsi ad eventuali trattamenti di patologie tiroidee, provocate dalla tragedia di Chernobyl del 1986. Dall’inizio del progetto, i ragazzi valutati sono stati 60, tutti sottoposti a ecografia tiroidea e a visite di controllo.

"Questi ragazzi traggono notevole beneficio da soggiorni in zone non contaminate – è quanto afferma Enrico Mazza, Specialista di Endocrinologia e Malattie Metaboliche del Maria Vittoria -: è stato infatti accertato che una permanenza di almeno 40 giorni, unita a un’alimentazione con cibi privi di radionuclidi, permette ai bambini di perdere dal 40 al 60% della radioattività assorbita, riducendo così il rischio di essere colpiti da tumori alla tiroide, leucemia, e altre patologie derivanti dalla contaminazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Bielorussia a Torino per la tiroide: 20 bambini al Maria Vittoria

TorinoToday è in caricamento