Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Susa

A 11 anni bacchetta i Carabinieri: "Dite di fare del bene, ma manganellate i No Tav"

L'episodio è stato raccontato dal Senatore del Movimento 5 Stelle, Marco Scibona. Sarebbe avvenuto durante una lezione dei Carabinieri sul bullismo in una scuola della bassa Valsusa. Tanti gli applausi dei compagni alla undicenne

"Voi dite che fate tanto bene, ma in questa Valle (Val di Susa, ndr) io so che picchiate e manganellate i No Tav, a me non sembra che facciate tutto sto bene". Queste sono le parole che avrebbe detto una bambina di 11 anni rivolgendosi ai Carabinieri andati nella sua scuola media per parlare di bullismo. A riferirle è il Senatore Marco Scibona, partito Movimento 5 Stelle, che ha raccontato quel che è successo nella giornata di ieri in un istituto scolastico nella bassa Valsusa.

Siamo in un periodo in cui il bullismo è un fenomeno che cresce sempre più tra i giovani. Per questo motivo le forze dell'ordine fanno spesso incontri nelle scuole, in modo tale da spiegare e insegnare come comportarsi e cosa fare nel caso in cui si subiscano dei torti. Nella giornata di ieri la palestra della suola valsusina è stata scelta come luogo per la lezione da parte dei Carabinieri. "Il Carabiniere relatore spiega nei dettagli quanto bene fanno alla popolazione - racconta Marco Scibona -, spiega cos'è il bullismo e come loro possono intervenire in simili casi, che la loro missione è quella di aiutare i più deboli e fermare i cattivi, infine un bel video dove si vedono volanti sgommare, cattivoni arrestati e bambini salvati".

Al termine di tutto, prima che i bambini si alzino e tornino in classe, una di loro, undici anni, chiede di parlare e dice: "Voi dite che fate tanto bene, ma in questa Valle io so che picchiate e manganellate i No Tav, a me non sembra che facciate tutto sto bene". Silenzio generale, poi il militare dell'Arma risponde con un "lungo panegirico contro i No Tav" (parole di Scibona), definendoli "disobbedienti" che "non ascoltano come quando un bambino non ascolta la mamma" e racconta di alcuni spiacevoli episodi illegali in cui gli attivisti hanno lanciato pietre, bombe e attaccato reti.

Non paga la bambina avrebbe ancora ribattuto: "Ma a me sembra che i primi ad essere illegali siete voi. Sparate dei gas lacrimogeni che sono vietati da tutto il mondo, proprio voi che dovreste essere legali". Da quanto racconta il Senatore Scibona l'ultima affermazione della bambina che frequenta la prima media ha scatenato i compagni di scuola che l'hanno frastornata di applausi, tanto da farla scoppiare in lacrime.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 11 anni bacchetta i Carabinieri: "Dite di fare del bene, ma manganellate i No Tav"

TorinoToday è in caricamento