Tragedia nello stabilimento balneare: giovanissimo bagnino torinese trovato impiccato, muore dopo quattro giorni

Suicidio per delusione d'amore

immagine di repertorio

Un bagnino italiano di 21 anni residente a Santena è morto nella giornata di ieri, giovedì 23 agosto, dopo essersi impiccato all'interno di una cabina dello stabilimento balneare per cui lavorava nella stagione estiva, a Diano Marina (Imperia). Il gesto, avvenuto la sera di domenica 19 agosto, è da ricondursi, secondo le indagini dei carabinieri, a una delusione d'amore.

Prima di suicidarsi il ragazzo, che poco prima aveva cenato con alcuni amici e si era allontanato, aveva mandato un sms a un suo amico annunciandogli le sue intenzioni e le ragioni del gesto.

Era stato soccorso prima dai colleghi che gli avevano praticato il massaggio cardiaco e poi dai sanitari della Croce Rossa di Diano Marina. Era stato trasportato in codice rosso all'ospedale di Imperia e poi era stato trasferito in quello di Sanremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento