Baby-gang di picchiatori e rapinatori: presi il capo e un suo scagnozzo

Recuperata parte della refurtiva

immagine di repertorio

La sera dello scorso 13 gennaio 2018 un gruppo di una dozzina ragazzi rapinò e picchiò alcuni coetanei in piazzale Fusi. Tra gli oggetti che vennero portati via ci fu anche uno zaino firmato raffigurante uno squalo e alcune casse acustiche portatili.

Per l'accaduto a inizio febbraio 2018 la polizia ha individuato e denunciato due marocchini, un 20enne e un 17enne. Il primo è stato identificato dalle vittime come il capo del gruppo violento.

Le indagini, condotte dagli agenti del commissariato Centro, hanno permesso di trovare, nel corso delle perquisizioni eseguite a casa dei giovani, proprio lo zaino, un berretto firmato e la cassa bluetooth oggetto della rapina, e ora proseguono per rintracciare gli altri componenti del gruppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento