menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Azimut premia e licenzia allo stesso tempo, è polemica

Indignazione nei confronti dell’azienda di Avigliana che, mentre proseguono le riduzioni di personale, ha distribuito 1400 euro a testa a 250 dipendenti

Polemiche nei confronti dell’Azimut di Avigliana, in provincia di Torino, che ha deciso di distribuire bonus in denaro ad alcuni dipendenti mentre, allo stesso tempo, prosegue nella sua via di riduzione di personale.

L’azienda ha infatti deciso di premiare con 1400 euro a testa 250 dipendenti, oltre a capi e quadri. Contestualmente, nell’ultimo mese sono stati licenziati 50 dipendenti. 

Indignati i sindacati, che hanno parlato di “gioco di prestigio a costo zero", in quanto il premio è stato finanziato con i risparmi della decurtazione del premio di risultato del 2014 e di quello futuro, oltre che – aggiungono –  con i risparmi salariali acquisiti dai licenziamenti di altri 60 lavoratori e lavoratrici. 

"Pensiamo – così Cgil e Cobas – che si debba avere una responsabilità sociale nei confronti del territorio e che non sia giusto procedere, con una mano, al licenziamento di 60 lavoratrici e lavoratori e, con l'altra mano, a distribuire aumenti a una parte delle maestranze che già avevano avuto la fortuna di conservare il proprio posto di lavoro".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento