rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via Mercanti

Avviso di garanzia per i musicisti del balconcino

Il provvedimento notificato ai due musicisti per disturbo alla quiete pubblica

Un avviso di garanzia è stato recapitato a Maksim Cristan e Daria Spada, gli artisti autori dei "Concerti dal Balconcino" di via Mercanti,. A riferirlo è stata la stessa pagina Facebook creata per raccontare sui social network questi concerti in cui lo scrittore e chitarrista Cristan e la cantante lirica Spada, uniti nel duo MCCS (sigla che sta per Maksim Cristian Con la Spada), si esibiscono da più di cinque anni ogni domenica dal balcone della casa di via Mercanti, in pieno centro storico di Torino, a beneficio dei passanti o degli appassionati di musica per strada. Insieme a loro, si sono esibiti negli anni centinaia di altri musicisti, artisti, poeti e performer.

Nella nota pubblicata su Facebook, si riferisce come l'amministratore del palazzo "si era ripromesso di far cessare il Concertino e che negli ultimi quattro anni ha messo in atto un lungo elenco di azioni più o meno indegne, che si sono finalmente concretizzate oggi in due informazioni di garanzia".

Di seguito il testo completo della nota in cui i due musicisti raccontano quanto accaduto, annunciando che comunque i concerti proseguiranno già da domenica prossima:

AVVISO DI GARANZIA PER GLI ARTISTI DEL CONCERTINO DAL BALCONCINO DI TORINO

CONCERTINO DAL BALCONCINO·GIOVEDÌ 7 SETTEMBRE 2017

Lo scrittore e chitarrista Maksim Cristan e la cantante lirica Daria Spada, noti in città come ideatori del Concertino dal Balconcino, sono stati raggiunti da avviso di garanzia da parte della Procura della Repubblica di Torino per il reato di disturbo alla quiete pubblica.

Ci appelliamo a tutti i colleghi artisti, a tutti i cultori, a tutti i cittadini che hanno assistito come pubblico o ne hanno sentito parlare, ai movimenti e alle associazioni con cui negli anni abbiamo collaborato, alla giunta comunale, all'assessorato alla cultura e alla sindaca in persona, affinché prendano le difese del Concertino dal Balconcino e chiedano che si arresti il procedimento penale nei nostri confronti.

Come è noto, tutto si svolge nel cortile di un palazzo del centro storico di Torino, da un balcone al primo piano di nostra proprietà, dove da cinque anni ogni domenica ci esibiamo per un'ora (dalle 17 alle 18) con il nostro gruppo MCCS Punklirico e insieme a tantissimi altri poeti, attori e musicisti del nostro territorio, più di 600 finora. Apprezzato e incoraggiato da migliaia di persone, dai tantissimi artisti che si sono esibiti, dalla maggioranza dei vicini, dai media, dalle istituzioni culturali cittadine, dal nuovo assessorato alla cultura, il Balconcino ha da sempre avuto un solo nemico: l'amministratore di condominio. Che, per avversione personale, si era ripromesso di far cessare il Concertino e che negli ultimi quattro anni ha messo in atto un lungo elenco di azioni più o meno indegne, che si sono finalmente concretizzate oggi in due informazioni di garanzia. Immensamente grazie ai nostri due intrepidi avvocati, Barbara Passanisi e Davide Salvo che da sostenitori del Balconcino ci difendono volontariamente in sede civile e penale e che anche questa volta sono al lavoro per smascherare ogni accusa. Nel frattempo il Balconcino di Torino è diventato un punto riconosciuto di arte urbana, una piccola barricata di libertà, d'indipendenza e condivisione, caso mai da proteggere e non da punire. Torino in passato ha già saputo difendere il suo evento più magico e, finché Torino vuole, il Balconcino continuerà.

A domenica prossima!

#ilbalconcinononsitocca

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avviso di garanzia per i musicisti del balconcino

TorinoToday è in caricamento