menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'autovelox fisso di corso Unità d'Italia

L'autovelox fisso di corso Unità d'Italia

Comune, autovelox anche di notte e "a sorpresa", sui viali principali

L'impianto guasto di corso Regina Margherita intanto, non verrà riattivato prima del 2018

Autovelox notturni "a sorpresa" sui principali viali di Torino. Un'iniziativa che certo non farà piacere agli automobilisti ma che rientra perfettamente nella linea che sta seguendo Palazzo Civico: quella di indurre i torinesi a rispettare le regole della strada. Tra circa un mese sulle strade a scorrimento veloce, gli automobilisti dovranno fare attenzione a spingere sull'acceleratore: potrebbero trovare, all'improvviso, pattuglie di agenti della municipale con telelaser, posizionati per sorprendere e ovviamente sanzionare i più indisciplinati. Il tutto ovviamente senza alcun preavviso, come accade invece di consueto sulla pagina web del Comune: un ottimo sistema per fare cassa, dicono i maligni.

Già perchè di notte, sui grandi viali, in assenza di traffico, può non essere così impossibile trovarsi a superare i limiti di velocità e le multe raggiungono cifre vertiginose. Superando non più di 10 km orari i limiti, di giorno - tra le 7 e le 22 -, la sanzione ammonta a 41 euro mentre dopo le 22, sale a 55 euro. E la multa diventa più salata mano a mano che si va più veloce, fino a superare i 1000 euro, per chi eccede di 60 km i limiti di velocità. Tuttavia uno degli obiettivi dell'amministrazione, oltre ad insegnare il rispetto delle regole della strada agli automobilisti, è anche quello di contrastare l'inquinamento acustico. 

Intanto l'autovelox fisso di corso Regina Margherita, guasto dalla fine del 2016, non verrà riattivato prima del 2018. E non se ne installeranno altri poichè gli unici corsi che li possono accogliere, per motivi di spazio e secondo il codice della strada, sono proprio corso Regina e corso Unità d'Italia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento