Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Sant'Ambrogio di Torino

Morto dopo Tso, l'autopsia non chiarisce i motivi del decesso

Il medico legale Fabrizio Bison non ha rilevato segni di violenza sul corpo del 64enne morto dopo il trattamento sanitario obbligatorio

L'autopsia eseguita sul corpo del pensionato di 64 anni, stroncato da un attacco cardiaco in seguito ad un Tso, non ha rilevato segni di violenza. Il decesso avvenuto a Sant'Ambrogio di Torino resta ancora senza una causa ben definita, quella che dovrebbe però arrivare dall'esito degli esami tossicologici. Solo allora si capirà se possono esserci eventuali responsabilità da parte di qualcuno.

Ad eseguire l'autopsia è stato il medico legale Fabrizio Bison, incaricato dal pm Laura Longo che negli scorsi giorni aveva aperto un fascicolo per omicidio colposo come "atto dovuto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto dopo Tso, l'autopsia non chiarisce i motivi del decesso

TorinoToday è in caricamento