Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Claviere

L'autopsia conferma: Tommaso è morto a causa del trauma facciale

Il giovane chierese domenica sciava con la famiglia e gli amici sulla neve di Claviere. Una brutta caduta è stata fatale. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione dei medici

Tommaso Martinolich

L'autopsia ha confermato che Tommaso Martinolich, il quattordicenne che ha perso la vita sugli sci a Claviere, è deceduto in seguito al violento trauma facciale. L'esame è stato svolto ieri mattina dal medico legale Roberto Testi per volere del pm Raffaele Guariniello che dopo l'incidente ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. 

Il giovane, domenica scorsa, si trovava a Claviere e sciava insieme a genitori e amici lungo il tracciato del Colletto Verde, una pista particolarmente ripida e poco battuta dove il giorno dopo l'incidente, anche un maestro di sci si è infortunato. Ed è stato tentando un salto che il ragazzo ha perso l'equilibrio ed è andato malauguratamente a sbattere il viso contro una roccia.

Da due giorni dunque, il tracciato, che era stato ridisegnato e allargato nel mese di ottobre e che scende dal lato francese, è chiuso in attesa che venga presentata un'adeguata valutazione del rischio. Nella giornata di ieri sono state posizionate delle reti di protezione lungo il margine del canalone, nel punto dove Tommaso è morto.



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autopsia conferma: Tommaso è morto a causa del trauma facciale

TorinoToday è in caricamento