Ripescati morti nel Po: entrambi annegati, no segni di violenza

Si attende l'esito dell'esame tossicologico

Alraé Ramsey e Blair John

Sono morti entrambi annegati Alraé Ramsey e Blair John, i due bahamensi di 29 e 28 anni i cui corpi sono stati ripescati nel fiume Po il 4 e 5 giugno 2019.

Sono le prime risultanze dell'autopsia eseguita dal medico legale Paola Rapetti, incaricata dai pm Giulia Rizzo ed Enzo Bucarelli, che coordinano le indagini svolte dalla squadra mobile della questura sulla loro scomparsa.

Le ferite trovate su uno dei due corpi non sono mortali e potrebbero anche essere frutto del trascinamento del corpo. Sono tuttora in corso gli esami tossicologici per stabilire se i due avessero assunto sostanze (veleni, alcol, droghe) prima di finire in acqua.

Trovati i loro bagagli

Nel pomeriggio la polizia ha trovato anche i loro bagagli. Non erano stati rubati ma si trovavano semplicemente in un'altra stanza, chiusa a chiave, del bed & breakfast di via La Loggia dove i due avevano trascorso gli ultimi giorni delle loro vite.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento