Ripescati morti nel Po: entrambi annegati, no segni di violenza

Si attende l'esito dell'esame tossicologico

Alraé Ramsey e Blair John

Sono morti entrambi annegati Alraé Ramsey e Blair John, i due bahamensi di 29 e 28 anni i cui corpi sono stati ripescati nel fiume Po il 4 e 5 giugno 2019.

Sono le prime risultanze dell'autopsia eseguita dal medico legale Paola Rapetti, incaricata dai pm Giulia Rizzo ed Enzo Bucarelli, che coordinano le indagini svolte dalla squadra mobile della questura sulla loro scomparsa.

Le ferite trovate su uno dei due corpi non sono mortali e potrebbero anche essere frutto del trascinamento del corpo. Sono tuttora in corso gli esami tossicologici per stabilire se i due avessero assunto sostanze (veleni, alcol, droghe) prima di finire in acqua.

Trovati i loro bagagli

Nel pomeriggio la polizia ha trovato anche i loro bagagli. Non erano stati rubati ma si trovavano semplicemente in un'altra stanza, chiusa a chiave, del bed & breakfast di via La Loggia dove i due avevano trascorso gli ultimi giorni delle loro vite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

  • Al volante senza patente: fugge, provoca un incidente e prova a investire un poliziotto

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

Torna su
TorinoToday è in caricamento