Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

"Con lo 0,5% di auto elettriche, in Piemonte 159 tonnellate di monossido in meno"

E' il risultato di uno studio fatto da Renault, partner del Treno Verde di Legambiente che fa tappa alla stazione di Porta Nuova a Torino fino al 12 aprile.

Un risparmio complessivo di oltre 159 tonnellate di monossido di carbonio ogni anno è quello che si otterrebbe nell’ipotesi di conversione all’elettrico di una percentuale pari allo 0,5% delle automobili attualmente circolanti in Piemonte. 

E’ questo il risultato di uno studio fatto da Renault, partner del Treno Verde di Legambiente che fa tappa alla stazione di Porta Nuova a Torino fino al 12 aprile.

A partire dal numero di veicoli immatricolati nelle singole province, sulla base dei valori emissivi per ciascuna categoria (da Euro 0 a Euro 6), Renault ha di fatto calcolato quale sarebbe il risparmio ambientale in termini di monossido di carbonio, polveri sottili e ossidi di azoto su base annuale nell’ipotesi che una percentuale pari allo 0,5% del parco auto circolante si convertisse all’elettrico, con la sostituzione di circa 13.5001 veicoli termici con altrettante auto elettriche.

In base ai calcoli effettuati, a livello regionale il vantaggio ambientale che ne deriverebbe sarebbe pari a un risparmio di – 159.669,8 chilogrammi di monossido di carbonio (CO), - 9.345,4 chilogrammi di polveri sottili (PM10), – 83.137,2 chilogrammi di ossidi azoto (NOx) prodotti ogni anno (su una percorrenza media annua di circa 12.500 km)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Con lo 0,5% di auto elettriche, in Piemonte 159 tonnellate di monossido in meno"

TorinoToday è in caricamento