menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Il piromane non si ferma, altre tre auto bruciate nella notte a Ciriè

A 24 ore dalle tre auto bruciate, tra cui quella del sindaco, altrettante autovetture sono state date in pasto alle fiamme in via Camossetti. Questa volta però potrebbero esserci degli indizi grazie a una telecamera di sicurezza

Sei auto bruciate in due giorni. Al piromane, che sta diventando sempre più l’incubo dei residenti di Ciriè, non è bastata l’attenzione mediatica dopo l’auto bruciata al sindaco, non sono bastata le indagini estese in tutta la cittadina: lui è tornato a colpire subito.

Altre tre auto a fuoco nella notte, questa volta la zona è quella vicino la ferrovia, precisamente in via Camossetti. Vetture divorate dalle fiamme che si sommano alle tre di 24 ore prima e a quelle delle settimane e dei mesi precedenti. Come se l’autore dei roghi stesse sfidando la sorte e gli investigatori, facendoci rimettere i proprietari dei mezzi.

Questa volta però il piromane, o i piromani, potrebbero aver commesso qualche errore. Qualcuno avrebbe avvertito degli schiamazzi di ragazzini provenire dal luogo in cui si è sviluppato il plurimo incendio negli attimi prima che questi avvenissero. Inoltre qualche indizio in più potrebbe arrivare da una telecamera di sicurezza installata sopra un negozio di motociclette poco distante. In attesa di ulteriori sviluppi, questa notte gli occhi dei ciriacesi saranno ben aperti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento