Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Claudio Monteverdi

Auto abbandonate e bruciate: da via Monteverdi nuovo allarme sicurezza

I residenti della zona segnalano la presenza di due auto bruciate oltre a tutta una serie di rifiuti e bracieri sparsi un po' ovunque. Le porte anti camper, inoltre, continuano ad essere danneggiate

L'installazione delle barriere anti-abusivi fortemente voluta dal quartiere Regio Parco non ha risolto il problema del degrado. Lo denunciano i residenti della zona, lo dicono le auto abbandonate e le bottiglie di birra presenti in lungo e in largo davanti agli uffici postali.

Nelle ultime settimane, di fatto, la situazione è di nuovo precipitata. Basta fare un giro tra i due parcheggi presenti per notare un veicolo a pezzi, altre due auto bruciate – di cui una completamente carbonizzata – e numerosi bracieri e rifiuti. In particolare bottiglie di birra e cartocci di vino. E chi siano i responsabili è ancora oggi un mistero. Tuttavia a destare preoccupazione è anche il viavai degli abusivi, su tutti zingari ed extracomunitari, che alcuni mesi fa hanno occupato i locali dell'ex Scalo Vanchiglia.

Un problema già oggetto di numerose denunce, sia da parte dei residenti della zona sia da parte del capogruppo del Pdl della circoscrizione Sei Domenico Garcea. "Per noi quelle persone sono le dirette responsabili dello scempio che si verifica ogni giorno in via Monteverdi – accusano con sicurezza alcuni residenti -. Finché non verrà ripulito quello scalo le cose non cambieranno. Anzi di questo passo la situazione potrebbe persino peggiorare". In aggiunta barriere collocate dall’amministrazione per impedire ai camper di sostare senza permesso nei parcheggi antistanti gli uffici postali sono state danneggiate da ignoti.



Ancora una volta sembra impossibile riuscire a risalire ai colpevoli. I delinquenti potrebbero essere dei semplici vandali di zona ma non è da escludere che a compiere la bravata sia stato uno degli abusivi che stazionano da mesi nell’ex Scalo Vanchiglia. "Quelle porte devono essere riparate – denunciano i residenti del quartiere -. Altrimenti i nomadi torneranno a bivaccare come già successo più volte negli ultimi due anni".  Ci penserà il coordinatore all’Urbanistica della circoscrizione Sei Fabrizio Genco a chiedere il ripristino dei dissuasori oltre ad un aumento della sorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto abbandonate e bruciate: da via Monteverdi nuovo allarme sicurezza

TorinoToday è in caricamento