rotate-mobile
Cronaca

Autisti spiati dalla Gtt: emanata una norma che lo vieta

Si chiude con una richiesta di oblazione accettata dal pm Raffaele Guariniello l'inchiesta della procura di Torino su Roberto Barbieri e sugli autisti spiati tramite il Sis

Si chiude con una richiesta di oblazione l'inchiesta della Procura di Torino per la vicenda degli autisti dei bus che si ritenevano spiati dal sistema Sis di monitoraggio a distanza dei mezzi. Nell'inchiesta era stato coinvolto l'ex amministratore delegato della Gtt Roberto Barbieri, attuale ad della Sagat.

L'azienda e i sindacati, tramite cui alcuni autisti avevano denunciato alcuni provvedimenti disciplinari "strani", hanno trovato un accordo. Da oggi il divieto di sorvegliare i dipendenti tramite l'uso del Sis è vietato: lo dice una nuova disposizione emanata direttamente da Gtt.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autisti spiati dalla Gtt: emanata una norma che lo vieta

TorinoToday è in caricamento