menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La Tari aumenta per i torinesi ma i rifiuti non diminuiscono"

Nonostante le rate appena pagate della tassa sui rifiuti alcune vie e piazze cittadine continuano a rimanere nel degrado. La denuncia del consigliere di Fratelli d'Italia Paola Ambrogio

Tari, Tasi e Imu. Tre parole che molti torinesi hanno imparato a conoscere e capire a cosa si riferiscano solo nelle ultime settimane anche, anzi soprattutto, per i soldi che hanno dovuto sborsare già in tre diverse volte. Se Imu e Tasi si riferiscono a tasse sulla casa di proprietà, la Tari è andata a sostituire la vecchia Tares, cioè l'imposta sui rifiuti.

Rifiuti che però continuano ad essere presenti in molte strade e piazze cittadine, anche quelle storiche come piazza Savoia. A denunciarlo è il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Paola Ambrogio che, a fronte degli ultimi aumenti della tassa sui rifiuti, seppur lievi, attacca il sindaco Fassino e la sua Giunta perché "l'incanto di alcuni luoghi di Torino è rotto dal brutto spettacolo di montagne di rifiuti gettati per strada a fianco dei cassonetti".

E basta sporgersi in alcune zone più frequentate della città per capire come in molti casi questo sia vero soprattutto in orari serali. ""Torino città turistica" non basta scriverlo sulle brochure o sbandierarlo agli incontri istituzionali - tuona Ambrogio - ma occorre creare le condizioni perché le nostre piazze e i nostri quartieri siano il biglietto da visita della città. In questi giorni la Giunta comunale decide di aumentare la Tari alle famiglie torinesi. È lecito chiedersi, di fronte a simili, sconsolanti, spettacoli, dove vadano a finire i nostri soldi, in una delle città con la tasse per la raccolta rifiuti tra le più alte d'Italia ed è urgente chiedere conto al gestore del servizio di raccolta di tali comprovate inefficienze che vanificano i molti sforzi che il tessuto economico e commerciale della città, molto più che l'Amministrazione, sta facendo per trasformare Torino in una meta turistica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento