Cronaca

I conti del bilancio non tornano, il Comune propone di aumentare le strisce blu

I conti di bilancio non quadrano. Oltre all'ipotesi di aumentare i posti a pagamento, il Comune potrebbe intervenire sugli attuali abbonamenti dei residenti

Le 22mila strisce in più destinate a rendere più appetibile la vendita ai privati dei parcheggi Gtt, potrebbero ben presto trasformarsi in posti a pagamento.

A presentare l'ipotesi l'assessore alla viabilità Claudio Lubatti che, per risolvere le attuali esigenze di bilancio, propone di agire sul fronte parcheggi.

Questi sono già stati approvati dalla giunta lo scorso agosto e, malgrado si tratti di strisce rimaste al momento solo sulla carta, potrebbero tornar utili al Comune. Entro i primi giorni di luglio, infatti, ci sarà da presentare il bilancio del 2014 e, dato che i conti ancora non tornano, l'ipotesi di aumentare le strisce blu pare piuttosto appetibile, almeno secondo alcuni.

A pensarla diversamente Domenico Mangone che sul lato rincari, si dice completamente contrario. Nonostante le polemiche, la discussione, comunque, rimane sospesa, ma non archiviata.

Se andrà in porto, la sosta nei nuovi stalli attorno a corso Francia, largo Orbassano, Vanchiglia e Molinette, dovrebbe costare 1 euro l'ora e potrebbe portare sicuramente notevoli guadagni.

Altra ipotesi per far quadrare i conti al bilancio potrebbe essere quella di aumentare l'abbonamento dei residenti, dagli attuali 45 a 60 euro al mese.

Per il momento solo ipotesi e niente più. Anzi, sui tempi, anche l'assessorato alla viabilità, si dice titubante. Anche perchè il tema delle strisce blu risulta, specie nell'ultimo periodo, decisamente scottante, soprattutto dopo la polemica inerente alla sanzione per la sosta fuori orario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I conti del bilancio non tornano, il Comune propone di aumentare le strisce blu

TorinoToday è in caricamento