menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Nizza, davanti al Lingotto l'attraversamento pedonale più pericoloso

In Circoscrizione Nove si è parlato di incroci pericolosi: il coordinatore Massimiliano Miano ha puntato il dito contro l'attraversamento di via Nizza, davanti al Lingotto: è di grande passaggio, ma di notte è scarsamente illuminato

Tra gli attraversamenti pedonali più pericolosi della Circoscrizione Nove, e certamente del quartiere Nizza Millefonti, c’è quello di via Nizza, davanti al Lingotto e alla stazione del metrò. Un luogo molto frequentato, proprio perché di grande passaggio, ma privo di semaforo e – di notte – scarsamente illuminato. Della situazione si è parlato nell’ultima Seconda Commissione della Circoscrizione Nove, dove all’ordine del giorno c’erano gli attraversamenti pericolosi del territorio.

“Ritengo che il quartiere Nizza-Millefonti non soffra di particolari disagi in termini di attraversamenti più o meno pericolosi se non uno, quello in via Nizza, fronte capolinea Stazione Metropolitana, utilizzato quotidianamente da migliaia di persone – ha detto il coordinatore Massimiliano Miano – Su tale attraversamento siamo già al lavoro da parecchio tempo; abbiamo in più riprese richiesto un potenziamento dell’illuminazione pubblica e un deterrente che consenta alle auto di rallentare e quindi permettere ai pedoni di attraversare in assoluta sicurezza”.

Il problema – ha specificato Miano – è specialmente legato all’illuminazione notturna. “In un primo momento ci fu garantito il potenziamento dell’illuminazione pubblica attraverso due fari appositamente installati a ridosso dell’attraversamento pedonale, ma ad oggi, a distanza di due anni, siamo al punto di partenza”. L’illuminazione della via è stata infatti realizzata, in quel tratto, da Renzo Piano, in concomitanza con la riqualificazione del Lingotto. “Un’illuminazione al quanto scenica ma poco incisiva in termini di sicurezza viabile e personale – ha commentato il coordinatore, che ha affermato di aver sollevato ancora il problema della messa in sicurezza di quell’attraversamento pedonale – “Sono però altresì sicuro che tale opera dovremmo realizzarla noi con la manutenzione straordinaria del prossimo anno, così come abbiamo fatto per altri interventi di messa in sicurezza, come in via Pio VII e prossimamente su via Giordano Bruno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento