rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Vallette / Corso Molise

Pioggia di atti vandalici nelle case Atc, 150 casi in tutta la Provincia

Mentre i vandali si divertono alle spalle degli inquilini onesti l'Atc lancia una campagna di sensibilizzazione per invitare chi compie un reato a rispettare le regole

I vandali delle case Atc sono tornati a dare il benservito all’agenzia di corso Dante. Negli ultimi giorni ascensori e porte sono state oggetto delle attenzioni notturne di ignoti delinquenti. Ancora una volta a farne le spese sono stati quei condomini onesti che si sono ritrovati costretti a far le scale non potendo più usufruire dei comodi ascensori. Un caso riscontrato nelle Vallette e in zona Lucento tra pulsantiere sfondate, incendi e furti di rame e di ferro. Un altro brutto colpo per l’Atc che poche settimane fa aveva denunciato la cifra record di 150 atti di vandalismo, tutti registrati in un solo anno e 120 dei quali avvenuti sotto la Mole. Dati forniti da Atc su un totale di 1700 impianti ubicati tra Torino e Provincia. Atti vandalici che avrebbero causato danni per 20mila euro.

Uno degli episodi più eclatanti si è verificato in corso Molise 47 dove la cabina dell’ascensore è stata addirittura aperta lungo il raccordo delle due pareti. Al civico 373 di corso Grosseto ignoti hanno sfondato una pulsantiera. I tecnici Atc sono dovuti intervenire per fermare l’ascensore e riparare il danno. In corso Vittorio Emanuele 119, invece, i bulli avrebbero appiccato un incendio in due contenitori della raccolta carta posati di proposito all’interno della cabina ascensore. Il falò avrebbe danneggiato parzialmente l’abitacolo.

Ben più grave è ciò che è stato scoperto al numero 6 di via Fiesole dove qualcuno ha pensato bene di sradicare e rubare la maniglia in metallo. In corso Taranto 80, infine, i vandali hanno dato fuoco ad un divano abbandonato nel cortile. Per cause ancora da chiarire le fiamme hanno raggiunto e bruciato i cavi dell’alimentazione elettrica e provocato il conseguente fermo dell’impianto. “Mediamente all’anno si spendono dai 15 ai 30mila euro per gli atti di vandalismo – spiega il presidente Elvi Rossi -. Purtroppo per colpa di qualche incivile si verificano episodi incresciosi che non fanno altro che danneggiare le case in cui vivono persone oneste”

Proprio a seguito di questi episodi Atc ha promosso una campagna di sensibilizzazione per combattere i vandalismi e invitare tutti a rispettare le regole. L’iniziativa è stata presentata direttamente nei quartieri, dove i tecnici hanno spiegato agli utenti come si usa correttamente l’ascensore, ma anche quanto tempo ci vuole per riparare un guasto e come segnalare all’agenzia se l’impianto non funziona.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia di atti vandalici nelle case Atc, 150 casi in tutta la Provincia

TorinoToday è in caricamento