menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro i morti dell'attentato a Tunisi, Fassino: "Non sappiamo se siano torinesi"

Spari nel Parlamento della capitale, poi la fuga nel vicino museo del Bardo. Gli italiani coinvolti sono turisti in crociera, tra cui un gruppo di dipendenti del comune di Torino. Isis ha rivendicato

I dati ora sono ufficiali: sono quattro le vittime italiane delle oltre venti nell'attacco terroristico avvenuto a Tunisi qualche ora fa. La notizia è stata data dalla Farnesina poco dopo le ore 20.

Il sindaco Piero Fassino ha organizzato una conferenza stampa dicendo che non si sa se vi siano torinesi rimasti uccisi. Il primo cittadino ha anche annunciato che domani, a partire dalle ore 20.30, sarà fatta una manifestazione contro il terrorismo con cui Palazzo Civico vuole "esprimere solidarietà alle vittime". L'invito è stato esteso anche a tutte le città italiane: "Si manifesti - ha detto Fassino - contro questa barbarie e si renda visibile il rifiuto del terrorismo".

Non si sa nulla sull'identità di due delle quattro vittime. Solo una è nota per il momento, si tratta di Francesco Caldara, 64 anni, di Novara (LEGGI SU NOVARATODAY). L'uomo era a Tunisi con la compagna 55enne Sonia Reddi, rimasta ferita nell'attentato.

“Di fronte alle notizie che provengono dalla Tunisia - ha detto il presidente della Regione, Sergio Chiamparino - non posso che esprimere, a nome mio e di tutti i piemontesi, il più profondo cordoglio a tutti i familiari delle vittime e la più ferma condanna di questo vile attentato. Auspico inoltre che a tale atto l’intera comunità internazionale possa dare una ferma e determinata risposta".

Emerge qualche dettaglio in più sulla terribile giornata di oggi. Due sono i bus piemontesi partiti da Agliè alla volta di Tunisi. Una quarantina i passeggeri su ognuno di essi. Nelle ore precedenti all'attentato i due pullman si sono divisi: uno è andato verso Cartagine, l'altro verso il centro di Tunisi. Proprio quest'ultimo mezzo è stato preso d'assalto dai terroristi che volevano entrare in Parlamento.

Aggiornamento in corso

VIDEO - LA FUGA DEGLI OSTAGGI LIBERATI >>

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento