Attacco hacker al sito del Comune: cancellati tutti i dati, chiesto un riscatto di 100mila euro

Il sindaco ha sporto denuncia

immagine di repertorio

Il sistema informatico del Comune di Marentino è stato preso d'assalto da un gruppo di hacker che, giovedì 2 aprile 2020, hanno chiesto 50mila euro in criptovaluta entro due giorni per poterlo sbloccare o 100mila nel caso fosse trascorso questo termine. Il sindaco Bruno Corniglia ha presentato denuncia sull'accaduto ai carabinieri della stazione di Sciolze.

Ad accorgersi dell'accaduto sono stati i dipendenti comunali, quando si sono collegati all'account dell'ente per lavorare in smartworking da casa.

L'amministrazione comunale ha dato incarico a un gruppo di esperti di recuperare i dati perduti, cosa che sicuramente comporterà un esborso extra che peserà sulle casse comunali (il paese conta circa 1.500 abitanti). Naturalmente l'attività amministrativa è rallentata, compresa l'attività di consegna dei buoni spesa virtuali per le famiglie colpite dal coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento