Cronaca

Buoni propositi per via Cigna, all'asta l'ex Ospedale Einaudi

L'Ospedale Luigi Einaudi è stato messo all'asta ed il 21 febbraio si decideranno le sue sorti. C'è tempo fino al 20 febbraio infatti per far pervenire le offerte. Il costo e di 2 milioni e 700 mila euro

Potrebbe aprirsi un nuovo florido periodo per l'ex Ospedale Luigi Einaudi, in via Cigna 74, messo recentemente all'asta dall'ASL  TO2. Fino al 20 febbraio, infatti, potranno pervenire le offerte del caso per una cifra che, diciamolo, è stata già scontata del 10%: 2 milioni e 700 mila euro, un modico prezzo per una palazzina eclettica del primo Novecento.

Una proposta intercontinentale quella dell'ex Ospedale Einaudi, che ha raggiunto anche i portali della Cina e della Russia, dove l'economia è un po' più florida. Sì, perchè il ricavato della struttura, dimessa dal 2003, servirà, nell'edilizia sanitaria a realizzare "il poliambulatorio previsto nell’area della ex fabbrica Superga, per il quale occorrono circa 3 milioni di Euro e non vi è certezza del relativo finanziamento regionale", come afferma il Dott. Pascarmona, direttore amministrativo dell'ASL TO2.

Un buon investimento, non c'è dubbio, soprattutto perchè la palazzina d'epoca, con tanto di terrazzo e di giardino, non necessariamente dovrà essere utilizzata a fini sanitari: la destinazione potrà essere decisa arbitrariamente, a patto che si rispettino i limiti relativi alla conservazione del bene, che essendo di valore storico-culturale, dovrà essere messo a disposizione del pubblico durante gli eventi inerenti alla conoscenza del territorio.

Il tempo, dunque, stringe: l'asta si concluderà ufficialmente il 20 febbraio prossimo. Le offerte saranno aperte in seduta pubblica il 21 febbraio 2014, alle ore 10.00 presso lo studio del Notaio Pietro Boero, in via Groppello 11 a Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni propositi per via Cigna, all'asta l'ex Ospedale Einaudi

TorinoToday è in caricamento