Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Aste Bolaffi: un torinese si aggiudica la medaglia "sbagliata" di Papa Francesco

La medaglia per il primo anno di pontificato del Pontefice, coniata con un errore nell'incisione, è stata aggiudicata per 5300 euro. Nell'asta anche alcune rarità, come una moneta del 1821 da 80 lire di Vittorio Emanuele I

Può una "L" incisa al posto di una "J" far diventare una medaglia una rarità? Sì, e specialmente se la medaglia in questione è quella del primo anno di pontificato di Papa Francesco: ad aggiudicarsi l'oggetto è stato un torinese, che per averlo ha sborsato 5300 euro all'asta Bolaffi, nella quale è stato realizzata una cifra di 1 milione e 500mila euro totale.

La medaglia, certamente il pezzo più curioso nell'asta, era stata coniata ad ottobre 2013 e poi subito ritirata: gli esperti stimano che in circolazione non vi siano che una decina di queste medaglie. L'oggetto faceva parte di un catalogo di 1700 lotti tra i quali erano presenti anche altri reperti rarissimi; tra gli altri, il raro 80 lire d'oro del 1821, emesse da Vittorio Emanuele I, venduto a 38mila euro. Tra i reperti più antichi di quest'asta, le dracme del Regno Tolematico e gli aurei degli imperatori romani. Per quanto riguarda l'estero, tra i lotti era presente un mohurs dell'India coloniale con l'effigie di Guglielmo IV, alcune monete del Brasile tra il '700 e l'800 e i 5 ducati di Ferdinando d'Asburgo, datati 1644. Tra le curiosità, anche una banconota cinese del 1953 da 10 Yuan, tra le più rare emesse dalla Cina.



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aste Bolaffi: un torinese si aggiudica la medaglia "sbagliata" di Papa Francesco

TorinoToday è in caricamento